Livorno arte


Vai ai contenuti

Parliamo di Livorno

Bellarobba

Durante il fascismo per le strade della nostra cittą si aggirava un venditore di seme e noccioline (niccioline in livornese) soprannominato Bellarobba-Passa... il suo vero nome era ...Afiz El Catani Mjeli... di origini marocchine che portava in testa un Fez Rosso . Si racconta che quando passavano i Facisti iniziasse a gridare : "Evviva lenin.. Evviva le niccioline.. abbasso il re... abbasso il regolizio (liquerizia) queste parole ovviamente facevano scatenare la rabbia dei fascisti passanti e spesso si consumava un vero e proprio pestaggio per il povero Bellarobba .Dopo l'ultimo addirittura con bastoni fu imprigionato ai Domenicani e di lui si persero le tracce ! chissą cosa si nascondesse veramente in quel capiente cesto ???



La foto č stata presa dal gruppo di facebook Livorno com'era



F:\www.livornoarte.it\la ciucia\1385506_574816179245938_394212913_n.jpg
Error File Open Error



Torna ai contenuti | Torna al menu